Quanto conta la divisa del cameriere?

Nella ristorazione, fra chi gestisce locali di cucina si fa sempre più strada una domanda: quanto conta la figura del cameriere e conseguentemente la sua immagine?

Più che un nuovo tipo di approccio è, forse, una ritrovata importanza verso chi serve i clienti, dovuta forse allo sviluppo – attraverso nuove piattaforme virtuali – di una comunicazione diretta fra possibili clienti spesso inflessibili e eccessivamente esigenti.

Per non lasciare nulla al caso e dispensare alcuni ottimi consigli e spunti di riflessione anche gli esperti di Isacco.it si sono espressi sul tema. “La figura del cameriere – scrivono attraverso le pagine del loro blog – è fondamentale per un’attività ricettiva: egli non solo serve i clienti, ma è anche parte fondante dell’immagine stessa del locale. Ecco perché è importante che il vestito cameriere sia sempre ineccepibile”.

“Non esiste un modello unico di abbigliamento: il vestito cameriere giusto da adottare può essere declinato in diverse tonalità e modelli, a seconda dello stile del ristorante”

Tuttavia, esistono delle regole auree, valide per tutte le attività:

La divisa cameriere dev’essere sempre pulita e ben stirata: questo vuol dire che sono vietate macchie, aloni o sgualciture. Camerieri dall’aspetto curato richiamano l’immagine di una cucina ordinata e rispettosa delle norme igieniche. Sarebbe meglio che ogni cameriere abbia a disposizione almeno 3 divise, di modo tale che nell’arco della giornata ci sia tempo di lavarle e stirarle con cura, senza dimenticare il colletto.

Gilet e cravatta devono essere coordinati alla giacca: l’accozzaglia di colori è sicuramente una delle cose più sgradevoli per gli occhi di chi ricerca eleganza e buon gusto. Ecco perché è importante trovare il giusto abbinamento tra i colori della divisa e ricreare la perfetta continuità con lo stile del locale.

La divisa del cameriere deve essere rigorosamente professionale: pantaloni, camicia, giacca e gilet devono avere le “classiche” caratteristiche tecniche di un abito da lavoro: resistenza, durata, praticità. Mai pensare di essere vestiti di tutto punto con indumenti acquistati in un negozio di abiti civili! 

Indossare dei guanti bianchi potrebbe regalare un tocco di eleganza in più a tutto il servizio, ma attento: essi potrebbero anche rivelarsi un’arma a doppio taglio. Essi, infatti, potrebbero rendere gli oggetti particolarmente scivolosi e, soprattutto, rendono ben visibile ogni tipo di macchia. Insomma, studia bene il loro utilizzo prima di fare brutte figure!

Oltre al vestito cameriere, bisogna curare anche l’efficienza del servizio: ecco perché è buona cosa fare in modo che essi siano sempre dotati di tutti gli accessori indispensabili per un perfetto servizio al tavolo, come un apribottiglie, un blocchetto per le comande e un accendino per allietare le cene a lume di candela”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *